domenica, ottobre 29, 2006

- Cosa vuol dire essere uomo per te?
- Molte cose, ma per me…be’, la cosa più bella in un uomo è proprio quello, essere bello, forte, ma senza far sfoggio di forza, e che va dritto per la sua strada. Che cammina sicuro, che parla senza paura, che sa cosa vuole, dove va, senza paura di niente.
[…]
- Vediamo…rispondimi. Cos’è essere uomo per te?
- Uhm…non lasciarmi mettere sotto i piedi…da nessuno, neanche dal potere…No, è ancora di più. Non lasciarmi mettere sotto i piedi è un’altra cosa, non è questo il più importante. Essere uomo è molto di più, è non umiliare nessuno. E’ di più, è…non permettere che nessuno vicino a te si senta inferiore, che nessuno vicino a te patisca.


da "Il bacio della donna ragno" M. Puig

4 commenti:

Artam ha detto...

Bellissimo. Dà un'idea dell'essere un uomo vero diversa da quella che vive come luogo comune nella mente di mezzo mondo. Essere uomo non vuol dire essere duro, grande grosso... Bello, davvero...

Il tuo

Eli ha detto...

Mi pareva di averlo già sentito da qualche parte...

eloisa ha detto...

ciao ely!!
come stai? ho chiesto di te a vale e mi ha detto che sei già tornata a casa da un po'!
io sto preparando martinetto, ma sono in crisi e non so se riuscirò a darlo...è immenso! cavolo, sono 6 libri e lei ne ha spiegato uno solo in aula! sono un po' demoralizzata...:(

Eli ha detto...

Ciao!Tutto bene grazie... Sono ancora un po' gonfia (e soprattutto posso mangiare solo liquidi) però sta andando tutto bene...Dell'esame di martinetto ti posso dire che lei chiede qualcosina di tutto, ma abbastanza in generale, mentre di Boquitas Pintadas ti chiede proprio la traduzione di certe parole.. In effetti anche io ci avevo messo parecchio a studiarlo... Io invece sto iniziando a demoralizzarmi per Depretis... NON SPIEGA NULLA!!!